Casa Cabanyal: Il restyling di una casa di pescatori a Valencia a cavallo tra passato e presente

0 Shares
0
0
0

Incaricati del restyling di questa piccola casa a schiera nel vecchio quartiere dei pescatori di Valencia, El Cabanyal, gli architetti María Daroz e David Puerta dello studio locale Viruta Lab esaltano con coraggio il patrimonio architettonico della proprietà con un design contemporaneo ispirato alle facciate dai vivaci ornamenti del quartiere.


Photo© David Zarzoso

Per quanto riguarda i mattoni e gli intonaci originali, giocosamente giustapposti alle piastrelle bianche e blu con uno schema a scacchiera e agli infissi minimalisti in legno, creano un ambiente abitativo moderno che tuttavia trasmette la storicità dell’edificio evocandone il suo valore sentimentale, poiché in passato era la residenza dei nonni del proprietario.


Photo© David Zarzoso

Photo© David Zarzoso

Photo© David Zarzoso

Photo© David Zarzoso

Photo© David Zarzoso

Costruita nel 1946, la casa a due piani era rimasta abbandonata per numerosi anni.
Le pareti in muratura originali della struttura sono state in parte lasciate a vista. Le modanature decorative sono state meticolosamente ristrutturate, a testimonianza della profonda cura ed attenzione del team nella conservazione del patrimonio architettonico.


Photo© David Zarzoso

Photo© David Zarzoso

Il design grafico delle piastrelle è un omaggio alla secolare tradizione locale del quartiere di rivestire le facciate degli edifici con piastrelle dai colori vivaci, solitamente in tonalità marittime come il blu, il verde e il bianco, spesso con motivi a zigzag o a scacchiera.


Photo© David Zarzoso

Gli arredi in legno, che comprendono elementi nuovi e carpenteria di recupero, come nelle porte opportunamente ristrutturate, insieme ai nuovi elementi, servono a legare il tutto in modo armonioso.


Photo© David Zarzoso

Photo© David Zarzoso

Photo© David Zarzoso

Photo© David Zarzoso

Photo© David Zarzoso

Al piano terra, un layout a pianta aperta collega la zona giorno nella parte anteriore della casa a un piccolo cortile sul retro attraverso la zona cucina/pranzo completa di una struttura in legno che ospita un bagno compatto finemente incorporato nella zona cucina.
Questa configurazione trasmette un senso di spaziosità consentendo al tempo stesso la ventilazione incrociata e aumentando la luce naturale che entra nella casa.


Photo© David Zarzoso

Una struttura simile in legno che ospita il bagno si trova anche al piano superiore, incastonata tra le due camere da letto. Dotato di un mobile lavabo sospeso e progettato su misura, al bagno si accede tramite porte in vetro e legno, che ora funzionano come pannelli scorrevoli. Collegando i due piani, oltre a un piccolo tetto dove il team ha installato un gazebo in legno, la scala originale dell’edificio incapsula la riprogettazione dell’edificio, con i vecchi gradini in granito che si mescolano con le piastrelle in terrazzo nero recuperate e la nuova piastrellatura a scacchiera bianca e blu.


Photo© David Zarzoso

Photo© David Zarzoso

Photo© David Zarzoso

Photo© David Zarzoso

Photo© David Zarzoso

Maria Daroz & David Puerta, co-founders of Viruta Lab.
Photography by David Zarzoso.

0 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *